INDIA: Dichiarazione del PCI (m) per la fuga dei prigionieri politici del Bihar

la fuga di 303 prigionieri politici in India
in una dichiarazione "il Partito Comunista dell'India ( maoista ) ha assunto la paternitÓ della fuga dal carcere di Bihar
dichiarandola come una grande vittoria per i rivoluzionari indiani e per i rivoluzionari di tutto il mondo
La commissione Militare e i comitati speciali delle aree del Bihar-Jharkand-chatisgarh del nord considerano che questa audace azione sarÓ un motivo di mobilitazione per le masse oppresse sollevando la bandiera rossa a un nuovo livello di prestigio tra le masse e timori e paure tra i reazionari"

Mentre in Nepal la guera popolare diretta dal Partito Comunista del Nepal maoista sviluppa la sua azione sul piano politico per consolidare i risultati della GP e conseguire gli obiettivi necessari alle masse popolari nepalesi
in India - la GP che si avvale delle lezioni della GP del Nepal- sotto la guida del PCIm la GP si estende e scuote il gigante del continente asiatico

il N░ 1 della rivista marxista-leninista-maoista " la nuova bandiera" ha giÓ tracciato il senso del rapporto tra GP in Nepal e in India e ha portato alla conoscenza del movimento comunista italiano i primi documenti programmatici
del PC maoista - Italia
il N░ 3 in preparazione porterÓ molto avanti questa conoscenza e darÓ conto dello storico seminario di Natale
in Nepal del dicembre 2006 in cui un confronto all'insegna dell'unitÓ lotta si Ŕ avuto tra PC Nepal maoista e PC India maoista, seminario a cui i marxisti-leninisti-maoisti italiani hanno partecipato e dato il loro contributo

la conoscenza degli sviluppi della guerra popolare in india e il suo significato storico fanno parte del piano di lavoro
di 'proletari comunisti' - i marxisti-leninisti-maoisti italiani impegnati nella costruzione del Partito Comunista di tipo nuovo nel nostro paese -il Partito Comunista maoista (PCm-Italia)
dei primi mesi del prossimo anno in una nuova campagna nazionale a cui chiameremo a partecipare i proletari d'avanguardia, le forze comuniste e antimperialiste del nostro paese

proletari comunisti


i numeri tutt'ora usciti della rivista "la nuova bandiera" due numeri zero e i numeri 1 e 2 si possono richiedere a
ro.red@libero:it - spedizione solo postale contributo spese 7 EURO A NUMERO