ACOFOINMENEF                 mailto:acofoinmenef@gmail.com       Statuto della ACOFOINMENEF  

Casi di Vittime di torture tecnologiche, di controllo ed interferenza mentale e neurofisiologica, censiti sin dall'inizio della attività della AVae-m ed ancora oggi sotto tortura tecnologica permanente invasiva e/o a distanza in Italia - al 10-10-2009

 

VAI ALL'INDICE DELLA PAGINA

 

DOCUMENTAZIONE DI SINTESI AI PRIMI 174 CONTATTI ITALIANI torturati-e tecnologicamente, dolori, lavaggio del cervello, umiliazioni, mobbing, stalking, sabotaggio mirato dei pc, delle relazioni, attività sociali e lavorative. Il "moderno" fascismo italiano di sapore bassomedievale, satanista e perverso

Tra i casi che abbiamo censito e denunciato anche alcune tra le Vittime uccise: Paolo Sacchetto (+2007), Francesco Mastrogiovanni (+2009), Claudio Frisardi (+2006), Francesco Abbatipietro (+2009), e tantissimi-e altri-e

 

vai ai singoli casi denunciati  DOCUMENTAZIONE STATISTICA SINTETICA AL 24 GIUGNO 2009  - D.O.C.NE STATISTICA DETTAGLIATA AL 9 NOVEMBRE 2008 - NS.MAIL ALL'ELENCO INTERNAZIONALE

 

Sinora 160 persone in Italia e due in paesi vicini (dal 2005) e 14 in carcere (tra il 2002 e il 2004 di cui c'è una tabella nella Controinchiesta di Paolo Dorigo) ci hanno comunicato di subire queste torture permanenti; in almeno 3 casi i loro torturatori sono riusciti a farli allontanare da noi (un po' come fanno i parenti con i "cattivi amici"), in altri casi sono scomparse. Ne abbiamo censiti in maniera scientifica 83. Altri casi tra i contatti, sono in via di censimento. Periodicamente ne aggiorniamo i dati statistici. Ciononostante, specialisti in psichiatria e "psicologia" (oggi autodefinita da costoro "neuroscienza"), avvocati e magistrati, generalmente NON ci consultano, sperano, continuano a sperare, che NON esca il bubbone. Nel mondo assieme ai nostri casi censiti; sinora il circuito mondiale MCMailTeam denuncia oltre 1000 casi, in tutti i continenti.(vedi links in alto in 1a pagina). Altri casi italiani sono in via di censimento. Non siamo fermi a 83, più che altro non abbiamo mezzi economici per spostarci tutti i giorni e per aiutarci tutti come vorremmo. Pensiamo comunque che nelle carceri,carceri femminili e minorili, ed OPG, siano almeno 5.000 le persone coinvolte in questo "gioco di società"edi tortura-controllo, e che circa il 50% delle morti da carcere dipenda da questi trattamenti. Pensiamo che solo in Italia siano migliaia le Vittime già decedute, e che una parte significativa, anche forse la metà, dei delitti passionali familiari, sia causata da questi trattamenti. Pensiamo che la magistratura sappia e taccia coscientemente.

 

La tabella dei primi 75 casi italiani sui 83 sinora da noi censiti, aggiornata ad oggi, con alcuni dati dei 77 casi in corso di verifica

PRECEDENTI STATISTICHE     Altri casi

 

 

 

 

 

 

 

INDICE - per tornare all'inizio pagina clicca qui

 

Caso 39 sito decifircas - Torino - torturata dal 1996

Caso 48 Fernanda Ferrari - Genova - torturata dall'inizio degli anni '80 - è stata detenuta - ha scritto un libro - il 3 dicembre 2008 ha tenuto una assemblea con studenti a Genova sulla sua situazione.

Caso 56 (donna), Sicilia - Memoriale

Caso 75 (donna), Sicilia - Memoriale

Caso 76 sito vita spiata - Rimini - torturata dal 2003

Caso 61 (uomo), Lombardia - Comunicazioni

Caso 9 editore Paolo Sacchetto - libero editore della rivista "Gola", sito oramai chiuso - Lanusei/Feltre - torturato dalla metà anni '90 fino alla morte

Caso 1 Paolo Dorigo -varie località - torturato esplicitamente dal 2002, innesti nel 1996 - è stato detenuto - ha lanciato questa campagna per primo in Italia dopo che una Vittima ci aveva provato a Genova nel 1995 e un detenuto, Giovanni Scupola, aveva denunciato cose simili in carcere a Spoleto nel 2000 -

Caso 3 sito omertini - Emilia Romagna- torturato dal 2003 - ha prove mediche

Caso 80 pagina web di Romolo Piroddi - Torino - torturato da anni

Caso 38 Marina D'Angerio - Campania - torturata dalla età di 11 anni, negli anni '90, ha prove radiologiche

Caso 33 - Paola Sbronzeri - Milano - torturata dal 1985 a causa del suo utilizzo di cannabis - ha subito TSO e si sono svolte mobilitazioni per lei

Caso 50 - Un contributo (schema) sulle torture subite da un cittadino meridionale emigrato per lavoro in Germania

Caso 23 Salvatore - Cosenza - torturato dal 2003 - è stato detenuto per piccoli reati di spaccio - ha subito TSO - attualmente è agli arresti domiciliari. Abbiamo reinserito la pagina con le prove, perché QUALCHE ASSASSINO INFAME aveva cancellato dal ns.sito la pagina con i link (13.4.2009)

Caso 10 M.G. - Ravenna - torturata dai primi anni '90

Caso 35 C.A. - Veneto- torturato dal 2001 - prende psicofarmaci - ha prove radiologiche

Caso 13 T.G. - Puglia - torturata da oltre un decennio . ha prove radiologiche-

Caso 71 B.U. - Lombardia – torturato da alcuni anni - obbligato a dare le dimissioni dalla aeronautica, qui a breve inseriremo il suo memoriale –

Casi 21-22 - Emilia Romagna - coniugi torturati da diversi anni -

 

 

ATTENZIONE: PER MOTIVI TECNICI A VOLTE CHI TELEFONA UNA SOLA VOLTA NON VIENE RICONTATTATO-A. PREGHIAMO ERIKA ED ORNELLA DELLA SICILIA CHE NON HA RICHIAMATO, DI RICHIAMARE. (21-6-2009)

 

 

Altri casi

 

qui seguono casi di contatti in via di censimento, ossia di Vittime non ancora casi censiti, di cui si pubblicano tuttavia comunicazioni e denunce. Questa sezione è in aggiornamento e nei prossimi giorni ne usciranno altre di "belle" notizie. In genere si tratta di pagine uscite tra le News.

 

25 agosto 2009 Un MEMORIALE TESTIMONIALE DI UNA VITTIMA ORIGINARIA DEL MEZZOGIORNO D'ITALIA - Caso censito - DALLA GERMANIA

20 giugno 2009 Un CONTRIBUTO DI UNA VITTIMA - caso censito n.50 - SCHEMA DELLA TORTURA SUBITA

14 giugno 2009 CONTRIBUTO DI UNA VITTIMA - CASO NON ANCORA CENSITO, SULLA NEUROBIOLOGIA, KANDEL, GRAMSCI

20 marzo 2009 - Memoriale n.2 del caso siciliano di una Vittima, Uomo, di cui già abbiamo pubblicato una pagina di recente.

08 febbraio 2009 -  Per quanto noi non possiamo fare nulla per chi è all'estero, pubblichiamo una richiesta di aiuto di un cittadino brasiliano - Per chi volesse inviargli mail, o contattarlo, scriveteci a acofoinmenef@gmail.com

08 febbraio 2009 - Messaggio di solidarietà di una Vittima, cittadina Donna, caso da noi non ancora censito ma già seguito a livello di solidarietà ed incontri.

08 febbraio 2009 - Fulvio Cortesi: 10 consigli per chi subisce Stalking

03 febbraio 2009 -  Lettera delle Donne Vittime di armi elettroniche e mentali al Movimento Femminista Proletario Rivoluzionario

8 gennaio 2009 -  Comunicazione di una Vittima, cittadino siciliano, e nostre risposte

2 marzo 2008 - caso di un operaio albanese in Italia - testimone antimafia - Questura di Firenze

 

 

qui seguono casi e documentazione di persone che hanno partecipato alla nostra vita associativa in misura diversa ma che ora in qualche modo non condividono totalmente o in parte la nostra metodologia collettiva e legata a principi che non sono flessibili.

 

Caso 17  - varie località - dal 2005 - ha subito due internamenti psichiatrici - nel 2006 aveva un sito, che ha chiuso per timore alla fine del 2006 - ha prove radiologiche

Caso 2 (T.C.) - Torino - torturata dal 1988 - ha prove radiologiche -

Caso 36. -Argentina - Italia - torturata dal 2005 - Dopo aver contribuito con memoriale e biografia (era una importante artista argentina prima di subire questa tortura), ha partecipato al ns. congresso. Dal gennaio 2008 ha chiesto di non apparire più con nome e cognome.

 

Caso 19 Paola Marziani - Padova - torturata dall'inizio anni '2000 dopo una operazione di cambio del sesso - Dopo aver partecipato ai ns.lavori cercando di produrre divisioni c'è stato un suo allontanamento e quindi un riavvicinamento per pochi mesi dal congresso del 2007 al natale successivo. Attualmente subisce ancora tortura ma di fatto non contribuisce alla ns.associazione.

Caso 6 Maurizio Bassetti - Roma - dal 2003 - dalla scorsa estate ha comunicato di non aderire più alla AVae-m, da cui ha iniziato ad allontanarsi subito dopo la nostra denuncia dei silenzi e mancanza di aiuto alle operazioni chirurgiche (dicembre 2007), silenzi che sono già costati a molti il posto di parlamentare per il crollo dei consensi, effetti che evidentemente non sono sufficienti loro a capire che il paese deve sapere !

Caso 41 (Italia nordoccidentale) dipendente Istruzione in pensione - torturata dal 2007 - il link al suo sito- Serenamente poi

 

 

 

 

Paola Sbronzeri caso n.33 - MILANO - ha ripreso a partecipare alle attività AVae-m nel luglio 2008 ai sit-in di Strasburgo.    Novembre 2008-Febbraio 2009 Con le solite assurde motivazioni le Poste la hanno questa volta licenziata a novembre, e subito dopo la han tenuta un mese e mezzo in TSO a Sondrio per impedirle di espletare i diritti sindacali di impugnazione del licenziamento. Stiamo vedendo come poter fare a livello sindacale, ma effettivamente non si trova alcun avvocato disponibile ad impugnare la questione dimostrando la impossibilità di Paola di impugnare il licenziamento e quindi di rimetterlo in discussione. Del resto nessuno ci aveva querelato quando abbiamo dato spazio alle chiare accuse di Paola circa la presenza di fascisti che atuavano mobbing contro di lei sul lavoro, e i compagni che la conoscevano alcuni di loro accampavano giustificazioni sul suo stato psichiatrico, come se questo fosse un motivo valido in campo comunista, per non sostenere una persona. Marzo-Aprile 2009 Adesso è il Tribunale di Milano che torna alla carica con una oscura ed infame manovra di togliere a Paola titolo per gestire i pochi soldi che le arrivano dall'affitto di una abitazione che ha in comproprietà con il fratello. Da notare che spesso Paola ha denunciato che proprio tra gli amici del fratello vi siano state forme di ostilità nei suoi confronti. Come Associazione le nostre forze non sono tali da scrivere un libro sulle infamie commesse contro ogni singola Vittima di questi "giochini", ma NULLA RESTERA' IMPUNITO, e TUTTO TORNA !

 

19 marzo 2009 - Un memoriale attualizzato, scritto da Paola

 

23 dicembre 2007 Una analisi di Paola Sbronzeri sul mobbing abbinato a tortura tecnologica. Non le hanno ancora dato  aiuto le istituzioni nonostante la refertazione radiologica recentemente pubblicata.

 

15 novembre 2007 Refertazione positiva per le denunce che porta avanti Paola, di una unità radiologica italiana. referto ed immagini

 

5 ottobre 2007 Nota di Paola Sbronzeri e nostra su TSO e psichiatria e metodi di controllo ed interferenza mentale

 

3 ottobre 2007 Paola Sbronzeri ha avuto un'altra positiva risposta da parte del Tribunale di Milano, oggi, con la quale si attesta che sulla sua persona non esiste alcun provvedimento di tutela od interdizione. Questa è peraltro la situazione ufficiale di tutte le Vittime censite dalla nostra Associazione. Ma allora chi li autorizza ?

 

26 settembre 2007 Paola Sbronzeri ha avuto l'attestato dal Tribunale di Milano di non essere sotto tutela di alcuna persona il che conduce alla immoralità ed illegalità delle procedure utilizzate per il TSO avvenuto a luglio-agosto dato che le autorità ospedaliere riferivano ad un suo parente non convivente. 

 

17 settembre 2007 - Abbiamo ricevuto da Paola Sbronzeri un appello rivolto alla cub delle poste di Milano, a cui si è aggiunto un commento a lei solidale di SLAI COBAS per il sindacato di classe, coordinamento provinciale di Venezia, che già nel suo Bollettino operai auto-organizzati aveva lei espresso solidarietà, avendola i compagni conosciuta a maggio e giugno a Marghera.

 

5-8 settembre 2007 Diamo notizia che il reparto di Roserio PT ove lavorava Paola Sbronzeri al momento della TSO di luglio, è in chiusura, a dimostrazione della fondatezza delle sue denunce di collegamento tra i fascisti di F.Nuova e le torture da lei, militante comunista, subite. Paola S. ha subito una intossicazione fraudolenta in data 6-9-2007 e si è recata in ospedale.

 

9-8-2007 Vittoria dell'AVae-m dell'OISM e soprattutto di Paola Sbronzeri, dimessa 10 giorni prima del "previsto" dal sequestro di persona operato in Milano city, Italy, all'ospedale Niguarda. Pulci incredule si comportano in maniera inqualificabile: STIANO LONTANI DA NOI !!!  http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/GRANDEVITTORIAepulciincredule.htm

 

Qui il memoriale di agosto di Paola Sbronzeri dell'agosto 2007

Agosto 2007 Notizie Paola Sbronzeri - 1 - 2 - 3

 

 

Caso 76 sito vita spiata - Rimini - torturata dal 2003

Caso censito n.48 – Fernanda Ferrari

genn.-febbr. 2009 Articolo AUTOMAZIONE DI DESOLIDARIZZAZIONE

3-12-2008 A Genova all'università Fernanda ha spiegato le torture che subisce a studenti e studentesse in assemblea.

 

19-2-2008 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/FernandaFerrari-PremessaalLibroELettera17-2-2008.htm

 

FERNANDA FERRARI, LA TOMBA VUOTA CON NOME, 46 pagg., ISBN 978-88-6234-020-5, 6 € iva assolta dall'editore - 110 copie a stampa diffuse versione pdf liberamente scaricabile:  http://www.lavoroliberato.org/FernandaFerrari.pdf Per la prima volta nel nostro paese un'altra prigioniera politica, dopo le denunce di Paolo Dorigo, sin dal 2002 espresse tra lo scetticismo della "sinistra" ed il silenzio complice della psichiatria, della medicina e della magistratura, attacca i sistemi tecnologici di tortura e di controllo ed interferenza delle attività cerebrali e fisiologiche della persona, che avvengono nelle carceri italiane sin dai primi anni '80, dopo i famigerati e tuttora sconosciuti decreti segreti Spadolini di "difesa" dal "pericolo eversivo".Fernanda Ferrari, prigioniera perché condannata come militante della colonna genovese delle Br ed arrestata nel 1980, uscita nel 1990, testimonia i suoi anni di carcere e di tortura non raccontata alle compagne di detenzione, taciuta perché timorosa di non essere creduta, torture che continuano ancor oggi, mentre vive e lavora senza alcun altro problema di "giustizia".

 

Caso censito n.39 (F) Decifircas – Piemonte (inizialmente aveva numero 38 sabotaggio ricorrente di chi la tortura almeno dal 1996)

 

Perseguitata anche su tutti i computers nonostante le protezioni prese, http://www.youtube.com/v/UT2-Au1a9PI   HQ per l’alta definizione - sabotata anche sul lavoro; sabotate anche le procedure che attestano la mia vita lavorativa.

 

Azioni di stalking subite anche presso l’ufficio postale centrale della mia città.

Immagine di sintesi radiologica http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/39immaginedisintesi.jpg

 

Memoriali riportanti nomi cognomi, video di torture, foto, documentazione e narrazione di numerosi fatti agli atti dell’Associazione delle Vittime

 

sito proprio in http://decifircas.altervista.org/ - luglio 2007

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/NOTA39commentoNews.htm

 

Memoriale aprile 2007

 

Questionario compilato aprile 2007

 

Immagini Lastre radiografiche del 18-12-2003 scarica lo zip: 2 immagini

 

Immagini Lastre radiografiche del 18-03-2004 scarica lo zip: 10 immagini

 

Immagine di sintesi

 

 

 

 

 

Caso censito n.38 (F), Marina D'Angerio

 

29 gennaio 2008 - Uno dei casi più recentemente censiti, Marina D'Angerio, giovane di 25 anni della Campania, il nostro caso censito n.38 di 47, accetta di pubblicare la sua storia.

 

Una prima spiegazione e le lastre TAC nella pagina Le Vittime caso per caso.

 

 

Paolo Dorigo caso censito n.1 (M, 24-10-1959 Venezia)

 

Sito paolodorigo.it http://www.paolodorigo.it/index-links1.htm

 

IL REFERTO SCOOP DELL'APRILE 2007 

 

L'ESPERIMENTO DEL 28-10-2007 (LINK RIPRISTINATO 25.6.2009)

 

15-8-2009 Una microparticella si stacca dal capo di una delle Vittime, come già documentato nel caso n.2. Le prime immagini. Ci porterebbe a pensare a strutture bioniche.

 

sullo sciopero della fame dal 1 febbraio 2009 al 14 marzo 2009

 

l'ultima richiesta medica GIUGNO 2007 non ancora accolta dalla classe medica italiana coinvolta nella "guerra internaclandestina"

 

RASSEGNA STAMPA

 

Caso 56, donna, Sicilia

 

Comunicazione del 4 ottobre 2008 e ns.risposte e consigli

 

Marina D'Angerio caso censito n.38, Campania

 

Spiegazione del caso http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Caso38-Spiegazione.htm

 

Lastre TAC http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Caso38-LastreTAC.htm

M.G. (F) caso censito n.10 - Ravenna

 

http:///www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/MG.htm

 

Memoriale sull’origine della tortura che la signora M.G. subisce da molti anni e scansione copia della lastra che M.G. ha consegnato ad Aisjca.

 

Salvatore (M) caso censito n.23 - Cosenza

 

Salvatore - dal novembre 2006 Salvatore dopo una strana telefonata, per due anni non l'abbiamo piu' sentito, un noglobal di Catanzaro voleva convincerlo a fare una TAC distruttiva diceva, noi sappiamo perche' ci ha provato anche qualcuno a proporlo a noi, che si tratta di una TAC decerebrante, che riduce fortemente la sapienza della persona. Era stato poi riarrestato, per un residuo pena, ed ora  (fine agosto 2008) e' di nuovo agli arresti domiciliari. E' d'accordo nel continuare la lotta, e non aveva fatto questa TAC.

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2006_09_20_Salvatore.htm

Siamo in grado di portare le prime prove di innesto fraudolento di elettrodi, strumenti di torture e controllo mentale, sulla persona di Salvatore di Cosenza

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Salvatore-LePrimeProve.htm

 

Il Caso di Salvatore è emblematico perché TORTURA ATTUATA CON COPERTURA DIRETTA DI PSICHIATRI COSIDDETTI DI "SINISTRA"

 

 (14-10-2006) in indymedia http://italy.indymedia.org/news/2006/10/1165470.php 

T.G. (F) caso censito n.13 - Puglia

 

Analisi, giugno 2007 -Relazione http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2007_06_relazioneTG.htm

 

Caso T.G. http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Immagine3.gif

Memoriale http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2006_06_26_TG.htm

 

Dopo questo memoriale, per un po’ di tempo, forse anche per contestuale denuncia (la 2° o la 3°) ai carabinieri della sua grande città meridionale ove vive, il “trattamento” fisiologico a distanza è andato attenuandosi, per poi riprendere dal settembre di quest’anno.

 

Successivamente è ripreso, in genere ad ogni sua attivazione militante nell'AVae-m, subisce delle ritorsioni, come diversi-e altri-e.

Vittima – caso censito n.3 (M) – Emilia Romagna - Sito proprio

 

Recentemente esami medici confermano anche nel suo caso come in molti altri dei nostri casi censiti, ottimo ritmo alfa e presenza onde theta in EEG, e presenza di LUC nel sangue oltre il 4%

 

server 2 http://digilander.libero.it/omertini

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Samba/  (per SICUREZZA)

 

 

Vittima - n.75 - Sicilia - donna

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Memoriale-75.htm

 

 

 

Casi n. 21-22 marito e moglie, Emilia Romagna

 

Dal sito Beppe Grillo Bologna

 

agosto 2007 Contributo di Maurizio Bar. di Bologna

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/ContributoMauBarBO.htm

 

Paolo Sacchetto (M) caso censito n.9 – Veneto – DECEDUTO GIUGNO 2007

 

Paolo Sacchetto http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto.htm

 

Lastra 1 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto-Lastre1.zip

 

Lastra 2 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto-Lastre2.zip

 

E' morto di tumore al pancreas nel giugno 2007, dopo mesi e mesi di tentativi di farlo fuori (sabotaggio ai freni dell'auto, ecc.), mentre era in corso un processo da lui intentato contro importanti personaggi da lui accusati di volerlo liquidare anche facendolo internare per portargli via l'importante rivista d'arte, biblioteca ed archivio della sua casa editrice. L'ultima volta lo abbiamo visto nell'aprile 2007, prostrato e consunto, con poco appetito, offeso dalla società che gli negava un intervento chirurgico, il quale era attuabile essendo a parte il caso Dorigo, l'unico caso per meglio dire il primo censito dalla ns.associazione, con un referto di ben due radiologi professionisti. L'editore P.Sacchetto aveva una propria rivista e un proprio sito, ed è in causa con potentati locali che ha denunciato per una TSO, fatta interrompere dal suo avvocato immediatamente dopo un giorno, che venne fatta per fregargli l'attività, alcuni anni orsono.

Paola Marziani (F) - caso censito n.19 Padova – non appartiene all’Avae-m pur avendo saltuariamente collaborato alle sue pubblicazioni e partecipato al sit-in del 28-11-2006 ed al congresso di settembre 2007 – ULTIMI CONTATTI DICEMBRE 2007

 

Esperimento di rilevazione campi elettromagnetici sulla sua persona e nell'ambiente circostante

 

Memoriale  http:///sito_sicurezza/Paola.pdf

 

Denuncia agosto 2006 http://avae-m.org/sito_sicurezza/stralcio.pdf 

 

Denuncia gennaio 2007 Lesioni http:///sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.pdf

 

e foto http:///sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.zip

 

 

Monica M. caso n.36- Argentina - Roma

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/MemorialeMonicaM.htm

 

agosto 2007, a cura di Paolo Dorigo

 

Vittima - interferita – caso censito n.17 (F) – Abruzzi / Veneto -

non appartiene all'AVae-m dal dicembre 2006 - ha fatto 2 tentativi di suicidio e ha due internamenti psichiatrici da allora - aveva un sito che ha chiuso ed ha chiesto di togliere le sue pagine dal sito. Non consentendo di norma, lo facciamo come Associazione e rimandiamo alla pagina sul suo caso ed alle gravissime ipotesi che solleva (anche i nazisti usavano le protesi dentali) richiamando il link sul suo caso dal sito di Paolo Dorigo, che per primo la assistette ed ospitò nel 2006 e che ha continuato ad aiutarla da allora, nei limti del concepibile.

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/www.avae-m.org/PrimeProveStrumentiRicetrsmittentiDentali.htm

www.paolodorigo.it/OdontoiatriaOCrimineQuestoE'IlDubbio.htm

 

Questa vittima, che ridicolmente vuole adesso l'anonimato,  portò al pubblico il suo caso con una clamorosa denuncia a Pescara in centro città nel febbraio 2006, che venne ripresa dai media locali e che coinvolse tutta la città di Pescara all'epoca.

Vittima – caso censito n.2 - T.C. (F) PIEMONTE –

 

dal 1988: assisteva a lezioni dei docenti universitari della sua città che già nel 1995 vantavano di fare esperimenti di mkultra negli USA su detenuti, ma teme di dirne i nomi, mancandone le prove.

 

Noi sappiamo questi nomi, i magistrati lo sanno, e nessuno ce li chiede. Se anche li facessimo, non ci crederebbero.

 

Eppure se ne vantavano in lezioni universitarie pubbliche i prof.Piergiorgio Strata e De Benedetti.

 

nel 1995. http://www.paolodorigo.it/CASOTC.html

 

Testimonianza 1 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC01.htm

 

Testimonianza 2 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC02.htm

 

Testimonianza 3 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC03.htm

 

Ecografia frammento cuoio cappelluto http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TCECOGRAFIA.pdf

 

Testimonianza 4 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC04.htm

 

Testimonianza 5 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC05.pdf

 

Testimonianza 6 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC06.htm

 

Muratori Giuseppe http://www.paolodorigo.it/muratori.htm

 

Delgado - Mengele http://www.paolodorigo.it/Delgado.htm

 

Lastre-raggi x http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC09.htm)

 

 

Maurizio Bassetti (M) caso n.6- ROMA dalla scorsa primavera 2008 ha comunicato di non aderire più alla AVae-m

 

Scritti di denuncia http://www.avae-m.org/Bassetti.htm

 

agosto 2007 Foto recenti di tortura tecnologica a distanza provocante ustioni 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/basmaunew.htm

 

dal 2000 http://www.paolodorigo.it/CASOMB-1.htm

 

Cronologia e persecuzioni http://www.paolodorigo.it/CASOMB-2-CRONOLOGIA-zip

 

Immagini http://www.paolodorigo.it/CASOMB-3-EMATOMI.zip

 

Rassegna stampa http://www.paolodorigo.it/CASOMB-4-RASSEGNASTAMPA.zip

 

Perizie http://www.paolodorigo.it/CASOMB-5-PERIZIA.zip

 

Denunce http://www.paolodorigo.it/CASOMB-6-DENUNCE.zip

 

 

2 marzo 2008 UN OPERAIO ALBANESE SOTTO TORTURA ELETTRONICA DA OLTRE 2 ANNI, ESPULSO DALLA POLIZIA DI FIRENZE, PERCHE' DENUNCIO' FONDI NERI A SUA INSAPUTA INTESTATI A SUO NOME !

 

Disponiamo di un'altro caso in verifica, di un cittadino fiorentino che denunciò dei poliziotti spacciatori e da allora, condannato per calunnia, è sottoposto nonostante non sia pericoloso socialmente, a trattamento torturatorio negli OPG. Dopo due giorni da questa comunicazione abbiamo avuto un retro-marsc della madre di questo cittadino, e rispettiamo la sua richiesta di non documentare ulteriormente il caso. I CITTADINI ED I FAMILIARI IN QUESTO PAESE DEVONO IMPARARE IL CORAGGIO. GOVERNA ANCORA L'INQUISIZIONE, SOLO CHE ORA E' PSIKIATRICA e falsa "giustizia".

 

 

 

Altri casi (M, F, carcerati)

 

Altri casi http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO.htm

 

Altri casi – carcerati (da Controinchiesta)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IN MEMORIA DI TUTTE LE MIGLIAIA DI VITTIME DI QUESTE ARMI NEL MONDO, E DI PAOLO SACCHETTO, IRRIDUCIBILE EDITORE E LIBERA MENTE, UCCISO DALL’INFAMIA DI UN PAESE CHE NASCONDE LA PIU’ OSCENA DELLE ARMI E DELLE VIGLIACCATE MAI CONCEPITA

L'Associazione, composta dalle Vittime più attive ed impegnate, delegate ad ogni congresso a compiti di coordinamento, riceve e pubblica a suo insindacabile parere i materiali dalle Vittime, nel rispetto dell'anonimato quando inizialmente richiesto e non necessariamente quando richiesto successivamente a causa delle pressioni sulla Vittima esercitate, per correttezza verso la battaglia per tutti iniziata dalla Associazione, e nella verifica, avutasi in alcuni casi, che tra le persone che più si espongono poi arrivano le maggiori provocazioni che le spingono a recedere a volte dal lavoro comune.

 

 

MA QUALE "LEGITTIMITà E LIMITI DELL'INVASIVITà DELLE INTERCETTAZIONI NEL PROCESSO MEDIATICO"  ?  MA QUALE PROCESSO MEDIATICO !!! SUVVIA SIATE SERI. INGINOCCHATEVI BASTARDI DI FRONTE ALLA  SACRALITA’ DELLA COSTITUZIONE ANTIFASCISTA SORTA DALLA RESISTENZA E DAL SANGUE DELLE MASSE E DELLE FORMAZIONI PARTIGIANE FONDATRICI DI QUESTO PAESE DOPO 20 ANNI E PASSA DI DITTATURA (INDEGNA, VILE, TRADITRICE DELLA PATRIA E DELLA DIGNITA’ NAZIONALE, OSSIA FASCISTA)

LE VITTIME SANNO CHI SONO COLORO CHE LI TORTURANO, INTERESSI PRIVATI, STATALI, ECONOMICI, POLITICI, LEGANO LE VITTIME PSICOLOGICAMENTE A SUBIRE IL CONTRO-FASCINO NEGATIVO DEL NON ESSERE CREDUTI-E. NOI INVITIAMO TUTTI-E A DENUNCIARE, EPPURE A FARLO SONO SOLO 1/6 DELLE PERSONE. al 19-2-2008 dalla AVae-m - in due anni di attività 53 casi censiti e 92 contatti complessivi con Vittime (78 in Italia) - 4 Vittime interferite con successo dai torturatori,  sospese dalla attività propria della Associazione. Nell’Associazione sono componenti attivi quelli che rispettano lo Statuto e le decisioni collettive, quindi casi censiti quelli su cui ci sono sufficienti margini di certezza e dati sulla veridicità delle testimonianze, quindi i casi in verifica (nuovi) e i casi su cui non si è andati oltre un minimo discorsivo iniziale o che non hanno concluso la verifica. http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/stat.html contiene l’apparato statistico con cartina nazionale dei casi censiti e in verifica. Tutte le Vittime, censite dall'AVae-m, come una parte significativa di cittadini, subiscono sabotaggi informatici e furti di oggetti personali, spesso anche mobbing aziendale e sociale. La polizia postale dipendente dal ministero delle comunicazioni, che fu anche diretto dal fascista Gasparri, non fa nulla per impedire i sabotaggi ai ns. pc nemmeno quando li si fornisce degli elenchi degli ip degli intrusori. Nell'indice qui sotto, i 10 casi colorati in rosso contengono PROVE RADIOLOGICHE, nei 4 casi in grassetto si ha anche refertazione radiologica. Sinora nessun chirurgo si è dato disponibile ad operare l'asportazione di questa merda di tecnologia. L'AVae-m è stata fondata da Paolo Dorigo e Maurizio Bassetti nel settembre 2005. All’epoca Paolo Dorigo era stato contattato solo da 5 altre persone con analoghi problemi, a parte i 14 casi carcerari da lui denunciati nella Controinchiesta (2002-2005).

per aprire file zip    per aprire file pdf    i file gif e jpg sono visualizzabili e stampabili semplicemente con "anteprima"

 

 

 

ATTENZIONE: PER MOTIVI TECNICI A VOLTE CHI TELEFONA UNA SOLA VOLTA NON VIENE RICONTATTATO-A. PREGHIAMO ERIKA ED ORNELLA DELLA SICILIA CHE NON HA RICHIAMATO, DI RICHIAMARE. (21-6-2009)

 

 

Altri casi

 

qui seguono casi di contatti in via di censimento, ossia di Vittime non ancora casi censiti, di cui si pubblicano tuttavia comunicazioni e denunce. Questa sezione è in aggiornamento e nei prossimi giorni ne usciranno altre di "belle" notizie. In genere si tratta di pagine uscite tra le News.

 

25 agosto 2009 Un MEMORIALE TESTIMONIALE DI UNA VITTIMA ORIGINARIA DEL MEZZOGIORNO D'ITALIA - Caso censito - DALLA GERMANIA

20 giugno 2009 Un CONTRIBUTO DI UNA VITTIMA - caso censito n.50 - SCHEMA DELLA TORTURA SUBITA

14 giugno 2009 CONTRIBUTO DI UNA VITTIMA - CASO NON ANCORA CENSITO, SULLA NEUROBIOLOGIA, KANDEL, GRAMSCI

20 marzo 2009 - Memoriale n.2 del caso siciliano di una Vittima, Uomo, di cui già abbiamo pubblicato una pagina di recente.

08 febbraio 2009 -  Per quanto noi non possiamo fare nulla per chi è all'estero, pubblichiamo una richiesta di aiuto di un cittadino brasiliano - Per chi volesse inviargli mail, o contattarlo, scriveteci a acofoinmenef@gmail.com

08 febbraio 2009 - Messaggio di solidarietà di una Vittima, cittadina Donna, caso da noi non ancora censito ma già seguito a livello di solidarietà ed incontri.

08 febbraio 2009 - Fulvio Cortesi: 10 consigli per chi subisce Stalking

03 febbraio 2009 -  Lettera delle Donne Vittime di armi elettroniche e mentali al Movimento Femminista Proletario Rivoluzionario

8 gennaio 2009 -  Comunicazione di una Vittima, cittadino siciliano, e nostre risposte

2 marzo 2008 - caso di un operaio albanese in Italia - testimone antimafia - Questura di Firenze

 

 

qui seguono casi e documentazione di persone che hanno partecipato alla nostra vita associativa in misura diversa ma che ora in qualche modo non condividono totalmente o in parte la nostra metodologia collettiva e legata a principi che non sono flessibili.

 

Caso 17  - varie località - dal 2005 - ha subito due internamenti psichiatrici - nel 2006 aveva un sito, che ha chiuso per timore alla fine del 2006 - ha prove radiologiche

Caso 2 (T.C.) - Torino - torturata dal 1988 - ha prove radiologiche -

Caso 36. -Argentina - Italia - torturata dal 2005 - Dopo aver contribuito con memoriale e biografia (era una importante artista argentina prima di subire questa tortura), ha partecipato al ns. congresso. Dal gennaio 2008 ha chiesto di non apparire più con nome e cognome.

 

Caso 19 Paola Marziani - Padova - torturata dall'inizio anni '2000 dopo una operazione di cambio del sesso - Dopo aver partecipato ai ns.lavori cercando di produrre divisioni c'è stato un suo allontanamento e quindi un riavvicinamento per pochi mesi dal congresso del 2007 al natale successivo. Attualmente subisce ancora tortura ma di fatto non contribuisce alla ns.associazione.

Caso 6 Maurizio Bassetti - Roma - dal 2003 - dalla scorsa estate ha comunicato di non aderire più alla AVae-m, da cui ha iniziato ad allontanarsi subito dopo la nostra denuncia dei silenzi e mancanza di aiuto alle operazioni chirurgiche (dicembre 2007), silenzi che sono già costati a molti il posto di parlamentare per il crollo dei consensi, effetti che evidentemente non sono sufficienti loro a capire che il paese deve sapere !

 

 

 

 

Paola Sbronzeri caso n.33 - MILANO - ha ripreso a partecipare alle attività AVae-m nel luglio 2008 ai sit-in di Strasburgo.    Novembre 2008-Febbraio 2009 Con le solite assurde motivazioni le Poste la hanno questa volta licenziata a novembre, e subito dopo la han tenuta un mese e mezzo in TSO a Sondrio per impedirle di espletare i diritti sindacali di impugnazione del licenziamento. Stiamo vedendo come poter fare a livello sindacale, ma effettivamente non si trova alcun avvocato disponibile ad impugnare la questione dimostrando la impossibilità di Paola di impugnare il licenziamento e quindi di rimetterlo in discussione. Del resto nessuno ci aveva querelato quando abbiamo dato spazio alle chiare accuse di Paola circa la presenza di fascisti che atuavano mobbing contro di lei sul lavoro, e i compagni che la conoscevano alcuni di loro accampavano giustificazioni sul suo stato psichiatrico, come se questo fosse un motivo valido in campo comunista, per non sostenere una persona. Marzo-Aprile 2009 Adesso è il Tribunale di Milano che torna alla carica con una oscura ed infame manovra di togliere a Paola titolo per gestire i pochi soldi che le arrivano dall'affitto di una abitazione che ha in comproprietà con il fratello. Da notare che spesso Paola ha denunciato che proprio tra gli amici del fratello vi siano state forme di ostilità nei suoi confronti. Come Associazione le nostre forze non sono tali da scrivere un libro sulle infamie commesse contro ogni singola Vittima di questi "giochini", ma NULLA RESTERA' IMPUNITO, e TUTTO TORNA !

 

19 marzo 2009 - Un memoriale attualizzato, scritto da Paola

 

23 dicembre 2007 Una analisi di Paola Sbronzeri sul mobbing abbinato a tortura tecnologica. Non le hanno ancora dato  aiuto le istituzioni nonostante la refertazione radiologica recentemente pubblicata.

 

15 novembre 2007 Refertazione positiva per le denunce che porta avanti Paola, di una unità radiologica italiana. referto ed immagini

 

5 ottobre 2007 Nota di Paola Sbronzeri e nostra su TSO e psichiatria e metodi di controllo ed interferenza mentale

 

3 ottobre 2007 Paola Sbronzeri ha avuto un'altra positiva risposta da parte del Tribunale di Milano, oggi, con la quale si attesta che sulla sua persona non esiste alcun provvedimento di tutela od interdizione. Questa è peraltro la situazione ufficiale di tutte le Vittime censite dalla nostra Associazione. Ma allora chi li autorizza ?

 

26 settembre 2007 Paola Sbronzeri ha avuto l'attestato dal Tribunale di Milano di non essere sotto tutela di alcuna persona il che conduce alla immoralità ed illegalità delle procedure utilizzate per il TSO avvenuto a luglio-agosto dato che le autorità ospedaliere riferivano ad un suo parente non convivente. 

 

17 settembre 2007 - Abbiamo ricevuto da Paola Sbronzeri un appello rivolto alla cub delle poste di Milano, a cui si è aggiunto un commento a lei solidale di SLAI COBAS per il sindacato di classe, coordinamento provinciale di Venezia, che già nel suo Bollettino operai auto-organizzati aveva lei espresso solidarietà, avendola i compagni conosciuta a maggio e giugno a Marghera.

 

5-8 settembre 2007 Diamo notizia che il reparto di Roserio PT ove lavorava Paola Sbronzeri al momento della TSO di luglio, è in chiusura, a dimostrazione della fondatezza delle sue denunce di collegamento tra i fascisti di F.Nuova e le torture da lei, militante comunista, subite. Paola S. ha subito una intossicazione fraudolenta in data 6-9-2007 e si è recata in ospedale.

 

9-8-2007 Vittoria dell'AVae-m dell'OISM e soprattutto di Paola Sbronzeri, dimessa 10 giorni prima del "previsto" dal sequestro di persona operato in Milano city, Italy, all'ospedale Niguarda. Pulci incredule si comportano in maniera inqualificabile: STIANO LONTANI DA NOI !!!  http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/GRANDEVITTORIAepulciincredule.htm

 

Qui il memoriale di agosto di Paola Sbronzeri dell'agosto 2007

Agosto 2007 Notizie Paola Sbronzeri - 1 - 2 - 3

 

 

Caso 76 sito vita spiata - Rimini - torturata dal 2003

Caso censito n.48 – Fernanda Ferrari

genn.-febbr. 2009 Articolo AUTOMAZIONE DI DESOLIDARIZZAZIONE

3-12-2008 A Genova all'università Fernanda ha spiegato le torture che subisce a studenti e studentesse in assemblea.

 

19-2-2008 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/FernandaFerrari-PremessaalLibroELettera17-2-2008.htm

 

FERNANDA FERRARI, LA TOMBA VUOTA CON NOME, 46 pagg., ISBN 978-88-6234-020-5, 6 € iva assolta dall'editore - 110 copie a stampa diffuse versione pdf liberamente scaricabile:  http://www.lavoroliberato.org/FernandaFerrari.pdf Per la prima volta nel nostro paese un'altra prigioniera politica, dopo le denunce di Paolo Dorigo, sin dal 2002 espresse tra lo scetticismo della "sinistra" ed il silenzio complice della psichiatria, della medicina e della magistratura, attacca i sistemi tecnologici di tortura e di controllo ed interferenza delle attività cerebrali e fisiologiche della persona, che avvengono nelle carceri italiane sin dai primi anni '80, dopo i famigerati e tuttora sconosciuti decreti segreti Spadolini di "difesa" dal "pericolo eversivo".Fernanda Ferrari, prigioniera perché condannata come militante della colonna genovese delle Br ed arrestata nel 1980, uscita nel 1990, testimonia i suoi anni di carcere e di tortura non raccontata alle compagne di detenzione, taciuta perché timorosa di non essere creduta, torture che continuano ancor oggi, mentre vive e lavora senza alcun altro problema di "giustizia".

 

Caso censito n.39 (F) Decifircas – Piemonte (inizialmente aveva numero 38 sabotaggio ricorrente di chi la tortura almeno dal 1996)

 

Perseguitata anche su tutti i computers nonostante le protezioni prese, http://www.youtube.com/v/UT2-Au1a9PI   HQ per l’alta definizione - sabotata anche sul lavoro; sabotate anche le procedure che attestano la mia vita lavorativa.

 

Azioni di stalking subite anche presso l’ufficio postale centrale della mia città.

Immagine di sintesi radiologica http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/39immaginedisintesi.jpg

 

Memoriali riportanti nomi cognomi, video di torture, foto, documentazione e narrazione di numerosi fatti agli atti dell’Associazione delle Vittime

 

sito proprio in http://decifircas.altervista.org/ - luglio 2007

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/NOTA39commentoNews.htm

 

Memoriale aprile 2007

 

Questionario compilato aprile 2007

 

Immagini Lastre radiografiche del 18-12-2003 scarica lo zip: 2 immagini

 

Immagini Lastre radiografiche del 18-03-2004 scarica lo zip: 10 immagini

 

Immagine di sintesi

 

 

 

 

 

Caso censito n.38 (F), Marina D'Angerio

 

29 gennaio 2008 - Uno dei casi più recentemente censiti, Marina D'Angerio, giovane di 25 anni della Campania, il nostro caso censito n.38 di 47, accetta di pubblicare la sua storia.

 

Una prima spiegazione e le lastre TAC nella pagina Le Vittime caso per caso.

 

 

Paolo Dorigo caso censito n.1 (M, 24-10-1959 Venezia)

 

Sito paolodorigo.it http://www.paolodorigo.it/index-links1.htm

 

IL REFERTO SCOOP DELL'APRILE 2007 

 

L'ESPERIMENTO DEL 28-10-2007 (LINK RIPRISTINATO 25.6.2009)

 

15-8-2009 Una microparticella si stacca dal capo di una delle Vittime, come già documentato nel caso n.2. Le prime immagini. Ci porterebbe a pensare a strutture bioniche.

 

sullo sciopero della fame dal 1 febbraio 2009 al 14 marzo 2009

 

l'ultima richiesta medica GIUGNO 2007 non ancora accolta dalla classe medica italiana coinvolta nella "guerra internaclandestina"

 

RASSEGNA STAMPA

 

Caso 56, donna, Sicilia

 

Comunicazione del 4 ottobre 2008 e ns.risposte e consigli

 

Marina D'Angerio caso censito n.38, Campania

 

Spiegazione del caso http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Caso38-Spiegazione.htm

 

Lastre TAC http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Caso38-LastreTAC.htm

M.G. (F) caso censito n.10 - Ravenna

 

http:///www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/MG.htm

 

Memoriale sull’origine della tortura che la signora M.G. subisce da molti anni e scansione copia della lastra che M.G. ha consegnato ad Aisjca.

 

Salvatore (M) caso censito n.23 - Cosenza

 

Salvatore - dal novembre 2006 Salvatore dopo una strana telefonata, per due anni non l'abbiamo piu' sentito, un noglobal di Catanzaro voleva convincerlo a fare una TAC distruttiva diceva, noi sappiamo perche' ci ha provato anche qualcuno a proporlo a noi, che si tratta di una TAC decerebrante, che riduce fortemente la sapienza della persona. Era stato poi riarrestato, per un residuo pena, ed ora  (fine agosto 2008) e' di nuovo agli arresti domiciliari. E' d'accordo nel continuare la lotta, e non aveva fatto questa TAC.

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2006_09_20_Salvatore.htm

Siamo in grado di portare le prime prove di innesto fraudolento di elettrodi, strumenti di torture e controllo mentale, sulla persona di Salvatore di Cosenza

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Salvatore-LePrimeProve.htm

 

Il Caso di Salvatore è emblematico perché TORTURA ATTUATA CON COPERTURA DIRETTA DI PSICHIATRI COSIDDETTI DI "SINISTRA"

 

 (14-10-2006) in indymedia http://italy.indymedia.org/news/2006/10/1165470.php 

T.G. (F) caso censito n.13 - Puglia

 

Analisi, giugno 2007 -Relazione http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2007_06_relazioneTG.htm

 

Caso T.G. http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Immagine3.gif

Memoriale http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/2006_06_26_TG.htm

 

Dopo questo memoriale, per un po’ di tempo, forse anche per contestuale denuncia (la 2° o la 3°) ai carabinieri della sua grande città meridionale ove vive, il “trattamento” fisiologico a distanza è andato attenuandosi, per poi riprendere dal settembre di quest’anno.

 

Successivamente è ripreso, in genere ad ogni sua attivazione militante nell'AVae-m, subisce delle ritorsioni, come diversi-e altri-e.

Vittima – caso censito n.3 (M) – Emilia Romagna - Sito proprio

 

Recentemente esami medici confermano anche nel suo caso come in molti altri dei nostri casi censiti, ottimo ritmo alfa e presenza onde theta in EEG, e presenza di LUC nel sangue oltre il 4%

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Samba/  (per SICUREZZA)

server 1 http://www38.websamba.com/vetrine/index.htm  (AGGIORNATO)

 

server 2 http://digilander.libero.it/omertini

 

 

Vittima - n.75 - Sicilia - donna

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Memoriale-75.htm

 

 

 

Casi n. 21-22 marito e moglie, Emilia Romagna

 

Dal sito Beppe Grillo Bologna

 

agosto 2007 Contributo di Maurizio Bar. di Bologna

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/ContributoMauBarBO.htm

 

Paolo Sacchetto (M) caso censito n.9 – Veneto – DECEDUTO GIUGNO 2007

 

Paolo Sacchetto http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto.htm

 

Lastra 1 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto-Lastre1.zip

 

Lastra 2 http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/Sacchetto-Lastre2.zip

 

E' morto di tumore al pancreas nel giugno 2007, dopo mesi e mesi di tentativi di farlo fuori (sabotaggio ai freni dell'auto, ecc.), mentre era in corso un processo da lui intentato contro importanti personaggi da lui accusati di volerlo liquidare anche facendolo internare per portargli via l'importante rivista d'arte, biblioteca ed archivio della sua casa editrice. L'ultima volta lo abbiamo visto nell'aprile 2007, prostrato e consunto, con poco appetito, offeso dalla società che gli negava un intervento chirurgico, il quale era attuabile essendo a parte il caso Dorigo, l'unico caso per meglio dire il primo censito dalla ns.associazione, con un referto di ben due radiologi professionisti. L'editore P.Sacchetto aveva una propria rivista e un proprio sito, ed è in causa con potentati locali che ha denunciato per una TSO, fatta interrompere dal suo avvocato immediatamente dopo un giorno, che venne fatta per fregargli l'attività, alcuni anni orsono.

Paola Marziani (F) - caso censito n.19 Padova – non appartiene all’Avae-m pur avendo saltuariamente collaborato alle sue pubblicazioni e partecipato al sit-in del 28-11-2006 ed al congresso di settembre 2007 – ULTIMI CONTATTI DICEMBRE 2007

 

Esperimento di rilevazione campi elettromagnetici sulla sua persona e nell'ambiente circostante

 

Memoriale  http:///sito_sicurezza/Paola.pdf

 

Denuncia agosto 2006 http://avae-m.org/sito_sicurezza/stralcio.pdf 

 

Denuncia gennaio 2007 Lesioni http:///sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.pdf

 

e foto http:///sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.zip

 

 

Monica M. caso n.36- Argentina - Roma

 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/MemorialeMonicaM.htm

 

agosto 2007, a cura di Paolo Dorigo

 

Vittima - interferita – caso censito n.17 (F) – Abruzzi / Veneto -

non appartiene all'AVae-m dal dicembre 2006 - ha fatto 2 tentativi di suicidio e ha due internamenti psichiatrici da allora - aveva un sito che ha chiuso ed ha chiesto di togliere le sue pagine dal sito. Non consentendo di norma, lo facciamo come Associazione e rimandiamo alla pagina sul suo caso ed alle gravissime ipotesi che solleva (anche i nazisti usavano le protesi dentali) richiamando il link sul suo caso dal sito di Paolo Dorigo, che per primo la assistette ed ospitò nel 2006 e che ha continuato ad aiutarla da allora, nei limti del concepibile.

www.paolodorigo.it/OdontoiatriaOCrimineQuestoE'IlDubbio.htm

 

Questa vittima, che ridicolmente vuole adesso l'anonimato,  portò al pubblico il suo caso con una clamorosa denuncia a Pescara in centro città nel febbraio 2006, che venne ripresa dai media locali e che coinvolse tutta la città di Pescara all'epoca.

Vittima – caso censito n.2 - T.C. (F) PIEMONTE –

 

dal 1988: assisteva a lezioni dei docenti universitari della sua città che già nel 1995 vantavano di fare esperimenti di mkultra negli USA su detenuti, ma teme di dirne i nomi, mancandone le prove.

 

Noi sappiamo questi nomi, i magistrati lo sanno, e nessuno ce li chiede. Se anche li facessimo, non ci crederebbero.

 

Eppure se ne vantavano in lezioni universitarie pubbliche i prof.Piergiorgio Strata e De Benedetti.

 

nel 1995. http://www.paolodorigo.it/CASOTC.html

 

Testimonianza 1 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC01.htm

 

Testimonianza 2 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC02.htm

 

Testimonianza 3 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC03.htm

 

Ecografia frammento cuoio cappelluto http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TCECOGRAFIA.pdf

 

Testimonianza 4 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC04.htm

 

Testimonianza 5 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC05.pdf

 

Testimonianza 6 http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC06.htm

 

Muratori Giuseppe http://www.paolodorigo.it/muratori.htm

 

Delgado - Mengele http://www.paolodorigo.it/Delgado.htm

 

Lastre-raggi x http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO/TC09.htm)

 

 

Maurizio Bassetti (M) caso n.6- ROMA dalla scorsa primavera 2008 ha comunicato di non aderire più alla AVae-m

 

Scritti di denuncia http://www.avae-m.org/Bassetti.htm

 

agosto 2007 Foto recenti di tortura tecnologica a distanza provocante ustioni 

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/basmaunew.htm

 

dal 2000 http://www.paolodorigo.it/CASOMB-1.htm

 

Cronologia e persecuzioni http://www.paolodorigo.it/CASOMB-2-CRONOLOGIA-zip

 

Immagini http://www.paolodorigo.it/CASOMB-3-EMATOMI.zip

 

Rassegna stampa http://www.paolodorigo.it/CASOMB-4-RASSEGNASTAMPA.zip

 

Perizie http://www.paolodorigo.it/CASOMB-5-PERIZIA.zip

 

Denunce http://www.paolodorigo.it/CASOMB-6-DENUNCE.zip

 

 

2 marzo 2008 UN OPERAIO ALBANESE SOTTO TORTURA ELETTRONICA DA OLTRE 2 ANNI, ESPULSO DALLA POLIZIA DI FIRENZE, PERCHE' DENUNCIO' FONDI NERI A SUA INSAPUTA INTESTATI A SUO NOME !

 

Disponiamo di un'altro caso in verifica, di un cittadino fiorentino che denunciò dei poliziotti spacciatori e da allora, condannato per calunnia, è sottoposto nonostante non sia pericoloso socialmente, a trattamento torturatorio negli OPG. Dopo due giorni da questa comunicazione abbiamo avuto un retro-marsc della madre di questo cittadino, e rispettiamo la sua richiesta di non documentare ulteriormente il caso. I CITTADINI ED I FAMILIARI IN QUESTO PAESE DEVONO IMPARARE IL CORAGGIO. GOVERNA ANCORA L'INQUISIZIONE, SOLO CHE ORA E' PSIKIATRICA e falsa "giustizia".

 

 

 

Altri casi (M, F, carcerati)

 

Altri casi http://www.paolodorigo.it/NEROSUBIANCO.htm

 

Altri casi – carcerati (da Controinchiesta)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IN MEMORIA DI TUTTE LE MIGLIAIA DI VITTIME DI QUESTE ARMI NEL MONDO, E DI PAOLO SACCHETTO, IRRIDUCIBILE EDITORE E LIBERA MENTE, UCCISO DALL’INFAMIA DI UN PAESE CHE NASCONDE LA PIU’ OSCENA DELLE ARMI E DELLE VIGLIACCATE MAI CONCEPITA

L'Associazione, composta dalle Vittime più attive ed impegnate, delegate ad ogni congresso a compiti di coordinamento, riceve e pubblica a suo insindacabile parere i materiali dalle Vittime, nel rispetto dell'anonimato quando inizialmente richiesto e non necessariamente quando richiesto successivamente a causa delle pressioni sulla Vittima esercitate, per correttezza verso la battaglia per tutti iniziata dalla Associazione, e nella verifica, avutasi in alcuni casi, che tra le persone che più si espongono poi arrivano le maggiori provocazioni che le spingono a recedere a volte dal lavoro comune.

 

 

MA QUALE "LEGITTIMITà E LIMITI DELL'INVASIVITà DELLE INTERCETTAZIONI NEL PROCESSO MEDIATICO"  ?  MA QUALE PROCESSO MEDIATICO !!! SUVVIA SIATE SERI. INGINOCCHATEVI BASTARDI DI FRONTE ALLA  SACRALITA’ DELLA COSTITUZIONE ANTIFASCISTA SORTA DALLA RESISTENZA E DAL SANGUE DELLE MASSE E DELLE FORMAZIONI PARTIGIANE FONDATRICI DI QUESTO PAESE DOPO 20 ANNI E PASSA DI DITTATURA (INDEGNA, VILE, TRADITRICE DELLA PATRIA E DELLA DIGNITA’ NAZIONALE, OSSIA FASCISTA)

LE VITTIME SANNO CHI SONO COLORO CHE LI TORTURANO, INTERESSI PRIVATI, STATALI, ECONOMICI, POLITICI, LEGANO LE VITTIME PSICOLOGICAMENTE A SUBIRE IL CONTRO-FASCINO NEGATIVO DEL NON ESSERE CREDUTI-E. NOI INVITIAMO TUTTI-E A DENUNCIARE, EPPURE A FARLO SONO SOLO 1/6 DELLE PERSONE. al 19-2-2008 dalla AVae-m - in due anni di attività 53 casi censiti e 92 contatti complessivi con Vittime (78 in Italia) - 4 Vittime interferite con successo dai torturatori,  sospese dalla attività propria della Associazione. Nell’Associazione sono componenti attivi quelli che rispettano lo Statuto e le decisioni collettive, quindi casi censiti quelli su cui ci sono sufficienti margini di certezza e dati sulla veridicità delle testimonianze, quindi i casi in verifica (nuovi) e i casi su cui non si è andati oltre un minimo discorsivo iniziale o che non hanno concluso la verifica. http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/stat.html contiene l’apparato statistico con cartina nazionale dei casi censiti e in verifica. Tutte le Vittime, censite dall'AVae-m, come una parte significativa di cittadini, subiscono sabotaggi informatici e furti di oggetti personali, spesso anche mobbing aziendale e sociale. La polizia postale dipendente dal ministero delle comunicazioni, che fu anche diretto dal fascista Gasparri, non fa nulla per impedire i sabotaggi ai ns. pc nemmeno quando li si fornisce degli elenchi degli ip degli intrusori. Nell'indice qui sotto, i 10 casi colorati in rosso contengono PROVE RADIOLOGICHE, nei 4 casi in grassetto si ha anche refertazione radiologica. Sinora nessun chirurgo si è dato disponibile ad operare l'asportazione di questa merda di tecnologia. L'AVae-m è stata fondata da Paolo Dorigo e Maurizio Bassetti nel settembre 2005. All’epoca Paolo Dorigo era stato contattato solo da 5 altre persone con analoghi problemi, a parte i 14 casi carcerari da lui denunciati nella Controinchiesta (2002-2005).

per aprire file zip    per aprire file pdf    i file gif e jpg sono visualizzabili e stampabili semplicemente con "anteprima"